contenuto flash non disponibile

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)French (Fr)

PostHeaderIcon CONTINUA IL CAOS SISTRI

 

Nuovo “coup de théâtre” all’italiana nella partenza del sistema di gestione dei rifiuti SISTRI, con una serie di proroghe differenziate che prevedono lo slittamento dal 1 giugno 2011 al:
- 1° settembre 2011 per produttori di rifiuti che hanno più di 500 dipendenti, per gli impianti di smaltimento, incenerimento. e per i trasportatori che sono autorizzati per trasporti annui superiori a 3.000 tonnellate 
- 1° ottobre 2011 per i produttori di rifiuti che hanno da 250 a 500 dipendenti e "Comuni, Enti ed Imprese che gestiscono i rifiuti urbani della Regione Campania";
- 1° novembre 2011 per produttori di rifiuti che hanno a 50 a 249 dipendenti;
- 1° dicembre 2011 per produttori di rifiuti che hanno da 10 a 49 dipendenti e i trasportatori che sono autorizzati per trasporti annui fino a 3.000 tonnellate (circa 10.000);
- 1° gennaio 2012 per produttori di rifiuti pericolosi che abbiano fino a 10 dipendenti. Sono inoltre previste procedure di salvaguardia in caso di rallentamenti del sistema ed una attenuazione delle sanzioni nella prima fase dell'operatività del sistema.
 
Si sta studiando un metodo per giungere al rimborso o, molto più verosimilmente, al recupero delle somme versate dalle aziende per gli anni 2010 e 2011 in cui di fatto non hanno usufruito del nuovo servizio.