contenuto flash non disponibile

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)French (Fr)

PostHeaderIcon Marcatura CE

La marcatura CE ("Conformité Européenne") è un contrassegno che deve essere apposto su determinate tipologie di prodotti dal fabbricante (o dall’importatore nell’ambito della Comunità europea) che certifica la rispondenza (o conformità) ai requisiti essenziali di sicurezza dettati da specifiche normative europeee di riferimento (recepite da leggi nazionali).
Qualunque soggetto per poter apporre il marchio CE su un prodotto deve fare riferimento esclusivamente a norme esistenti e rilasciare la relativa dichiarazione di conformità CE.
Una marcatura CE in assenza di norma di riferimento è perseguibile anche in via penale.
La valutazione della conformità può essere effettuata in diversi modi, come indicato nella direttiva 93/465/CEE nuovo approccio.
In alcuni casi la marcatura CE deve essere autorizzata da un ente terzo (o ente notificato). In tal caso, accanto al simbolo CE compare il numero dell'ente notificato.
Il processo di marcatura CE si semplifica e si valorizza notevolmente quando l’azienda è certificata secondo la norma ISO 9001 (e ISO 13485 nel settore dei dispositivi medici). La soluzione combinata ISO / CE è quasi sempre la soluzione economica e commerciale più vantaggiosa.
Le tipologie di prodotto che hanno l'obbligo della marcatura CE sono:
  • Materiale elettrico a bassa tensione (Direttiva 73/23)
  • Recipienti semplici a pressione (Direttiva 87/404)
  • Giocattoli (Direttiva 88/378)
  • Prodotti da costruzione (Direttiva 89/106)
  • Apparecchi con potenziali perturbazioni magnetiche (Direttiva 89/336)
  • Macchine, macchine mobili, apparecchi di sollevamento (Direttiva 98/37)
  • Dispositivi di protezione individuale (Direttiva 89/686)
  • Strumenti per pesare a funzionamento non automatico (Direttiva 90/384)
  • Dispositivi medici impiantabili (Direttiva 90/385)
  • Dispositivi medici (Direttiva 93/42)
  • Dispositivi medico diagnostici in vitro (Direttiva 98/79)
  • Apparecchi a gas (Direttiva 90/385)
  • Apparecchiature terminali di telecomunicazione e apparecchiature delle stazioni terrestri di comunicazione via satellite (Direttiva 96/13)
  • Nuove caldaie ad acqua calda alimentate con combustibili liquidi o gassosi (Direttiva 92/42)
  • Esplosivi per uso civile (Direttiva 93/15)
  • Imbarcazioni da diporto (Direttiva 94/25)
  • Apparecchi e sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva (Direttiva 94/9)
  • Ascensori (Direttiva 95/16)
  • Apparecchi di refrigerazione per uso domestico (Direttiva 96/57)
  • Attrezzature a pressione (Direttiva 97/23)
  • Impianti di trasporto pubblico a fune (Direttiva 2000/9)
  • Apparecchiature radio e apparecchiature terminali di telecomunicazione (Direttiva 1999/5)
Qualunque tipologia di marcatura CE passa attraverso le seguenti fasi:
Individuazione della normativa di riferimento e del conseguente iter da seguire
  • Elaborazione del Fascicolo Tecnico
  • Prove strumentali per la verifica di conformità del prodotto
  • Elaborazione del manuale d'uso
  • Gestione della pratica presso enti accreditati
 
Per informazioni sulla marcatura CE cliccare qui